REGISTRATI

LOG IN

Sono state settimane difficili per gli investitori e questo momento negativo non sembra aver ancora una fine. I prezzi delle criptovalute sono crollati e la Federal Reserve ha annunciato che aumenterà i tassi di interesse nel tentativo di frenare l’aumento dell’inflazione. In mezzo a tutta questa incertezza, anche i prezzi delle azioni sono in pesante discesa. 

Oltre ai dubbi sull’economia, ci sarebbero da considerare gli eventi come le relazioni Cina-USA , il conflitto Russia-Ucraina e i disordini in Medio Oriente; questi stanno sicuramente contribuendo a un tono ribassista o pessimista degli investitori .

L’ S&P 500 e il Nasdaq hanno entrambi concluso la loro peggiore settimana da marzo 2020 (quando era appena scoppiata la pandemia) e alcuni investitori temono che un crollo possa incombere .

 

Il recente calo delle azioni, ovviamente, non è una novità, ma potrebbe sembrare un po’ inquietante per i nuovi investitori e, forse, anche per alcuni veterani.

Il Nasdaq Composite è entrato in correzione mercoledì scorso registrando un ribasso di almeno il 10% dal suo recente picco del 19 novembre; questo soddisfa la definizione comunemente utilizzata di Wall Street per una correzione. Il Nasdaq Composite è entrato l’ultima volta in correzione l’8 marzo 2021. Venerdì , il Nasdaq Composite si è attestato oltre il 14% al di sotto del picco di novembre e si stava avvicinando a un cosiddetto mercato ribassista, solitamente descritto dai tecnici del mercato come un calo di almeno il 20% da un picco recente.

Nel frattempo, alla chiusura di venerdì, le blue chip industriali Dow erano del 6,89% al di sotto del massimo storico del 4 gennaio, o 3,11 punti percentuali da una correzione; mentre l’S&P 500 è sceso dell’8,31% rispetto al record del 3 gennaio, a soli 1,69 punti percentuali dall’inserimento di una correzione.

Vale la pena notare anche che l’indice Russell 2000 a piccola capitalizzazione era del 18,6% dal suo picco recente, mettendolo a 1,4 punti percentuali da un mercato ribassista.

Alla base del cambiamento del sentimento rialzista vi è un triplice approccio della Federal Reserve verso una politica monetaria più restrittiva: riduzione degli acquisti di attività a sostegno del mercato, con l’obiettivo di concludere tali acquisti entro marzo; l’aumento dei tassi di interesse di riferimento, che attualmente si attestano tra lo 0% e lo 0,25%, almeno tre volte quest’anno, sulla base di proiezioni di mercato;  la contrazione del suo bilancio di quasi 9 trilioni di dollari, che è cresciuto considerevolmente poiché la banca centrale ha cercato di fungere da backstop per i mercati durante il deliquio nel marzo 2020 causato dalla pandemia che ha sconvolto l’economia.

 

Le tattiche della banca centrale per combattere un’esplosione di inflazione elevata è quella di rimuovere centinaia di miliardi di dollari di liquidità dai mercati che sono stati inondati di fondi dalla Fed e stimoli fiscali del governo durante la crisi del coronavirus.

L’incertezza sulla crescita economica di quest’anno e la prospettiva di tassi di interesse più elevati stanno costringendo gli investitori a rivalutare la tecnologia e i titoli ad alta crescita, le cui valutazioni sono particolarmente legate al valore attuale dei loro flussi di cassa, oltre a minare le attività speculative, comprese le criptovalute come bitcoin ed Ethereum.

Uno degli aspetti più intimidatori del mercato azionario è la sua imprevedibilità. Nessuno, nemmeno gli esperti, può prevedere con precisione cosa farà il mercato. Sebbene di recente i prezzi delle azioni siano caduti pesantemente, nessuno sa con certezza se un vero crollo sia all’orizzonte.

Questa imprevedibilità rende quasi impossibile “cronometrare” il mercato o vendere i tuoi investimenti appena prima di un crollo. Se dovessi vendere in questo momento, ad esempio, c’è sempre la possibilità che il mercato possa rimbalzare e perderai quella crescita potenziale.

È anche possibile aspettare troppo a lungo per ritirare i tuoi soldi dal mercato e quindi potresti finire per vendere i tuoi investimenti a meno di quanto li hai pagati, bloccando le tue perdite se effettivamente il trend ribassista non si ferma.

 

Anche se la volatilità del mercato azionario può essere snervante come investitore, la buona notizia è che non importa necessariamente cosa fa il mercato. Può sembrare controintuitivo, ma uno dei modi migliori per gestire la volatilità è non fare nulla.

Una delle cose più importanti da ricordare quando si investe nel mercato azionario è che non si perde denaro a meno che non si venda. Anche se i prezzi delle azioni crollano, tecnicamente non hai perso nulla finché continui a mantenere i tuoi investimenti.

Alla fine, il mercato si riprenderà perchè è ciclico.  Il mercato azionario ha subito dozzine di crolli e correzioni nel corso dei decenni e si è ripreso da ognuno di essi. A volte ci vogliono mesi o addirittura anni, ma si riprenderà.

 

Mantenendo i tuoi investimenti puoi superare la tempesta e aspettare che i prezzi rimbalzino. Ancora una volta, non perderai nulla se non vendi e finché i tuoi investimenti sopravviveranno, il tuo portafoglio si potrà riprendere.

La chiave, quindi, è assicurarsi di investire in azioni di qualità a lungo termine. I migliori investimenti sono quelli con solidi fondamentali sottostanti, poiché hanno maggiori probabilità di sopravvivere alla volatilità del mercato. Riempiendo il tuo portafoglio con azioni di società forti e sane, è molto probabile che i tuoi investimenti sopravvivano anche al peggior crollo del mercato.

 

Anche se nessuno sa con certezza cosa riserva il futuro al mercato azionario, quello che puoi fare ora è controllare che ogni azione che possiedi sia un solido investimento a lungo termine. Se ritieni che i tuoi investimenti abbiano una solida base che può essere formata dagli utili dell’azienda o dalle sue potenzialità allora non dovrai preoccuparti più di tanto della volatilità della borsa e sarai pronto a sostenere qualunque evento del mercato. 

Se guadagni con le nostre NEWS e ARTICOLI , fai una donazione per sostenerci e per darci l’entusiasmo di continuare nel nostro progetto.

Il sito è per te gratuito ma se vuoi offrirci una birra , uno spumante o una cena : saremo contentissimi! GRAZIE! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe to Social NETWORK

MaXiacO & MLego © 2021. All rights reserved.

* Il contenuto e le informazioni pubblicate da altogain.it sia sul nostro sito che sulle nostre piattaforme social non sono consigli di investimento o raccomandazioni per acquistare, detenere o vendere titoli.

* Non siamo responsabili dell’autenticazione del contenuto e / o delle informazioni che sono state pubblicate su qualsiasi canale di comunicazione attraverso il quale il nostro team condivide i contenuti.

* Le informazioni fornite dal team di Altogain.it sono intese esclusivamente a scopo informativo e sono ottenute da fonti ritenute affidabili. Le informazioni non sono in alcun modo garantite e, inoltre, l’accuratezza e la legittimità delle informazioni fornite non vengono verificate. Nessuna garanzia di alcun tipo è implicita o possibile laddove si tentino proiezioni di condizioni future relative ai titoli.

* Non ci sono membri del team di Altogain.it registrati come broker di sicurezza o consulenti per gli investimenti.

* Il team di Altogain.it, i suoi dipendenti, volontari e terze parti prendono parte alle attività di security trading. Nessuno è tenuto a partecipare all’acquisto o alla vendita di opportunità di investimento condivise su nessuna delle piattaforme di Altogain.it. Detti dipendenti, volontari e terze parti investiranno e scambieranno titoli a loro discrezione personale senza preavviso, in qualsiasi momento.
* Altogain.it non è responsabile per eventuali perdite o danni derivanti dall’utilizzo di una qualsiasi delle idee o strategie di investimento.

* Spetta completamente alla discrezione dell’individuo prendere decisioni in merito al trading o all’investimento in titoli.