REGISTRATI

LOG IN

Attualmente siamo nel mezzo di una crisi energetica globale: la guerra in Ucraina sta portando e porterà diversi scompensi energetici all’Europa e di riflesso anche in tutto il mondo. Questa guerra ci sta facendo capire, se non era ancora chiaro, quanto sia importante l’indipendenza energetica. 

Credo sia arrivato il momento di allontanarci dai combustibili fossili principalmente per 2 motivi : inquinamento e perchè sono delle fonti esauribili attualmente disponibili solo in alcune parti della terra. 

Alcuni sostengono che la rivoluzione avverrà con il solare e eolico ma queste tecnologie sono già una realtà con un forte limite: non sono sempre disponibili. Nelle brutte giornate o durante la notte, il fotovoltaico non produce nulla così come l’eolico in giornate con assenza di venti o con vento debole (per assurdo alcuni sistemi eolici si bloccano in presenza di forte vento per non portare danni all’impianto). 

Un’altra idea molto valida è lo sfruttamento delle maree degli oceani ma anche in questo caso ci sono degli evidenti limiti.  

 

Allora come si risolverà la crisi energetica?

La risposta può essere l’idrogeno; ormai molte aziende stanno investendo su questa molecola per produrre energia pulita a impatto zero. Se così fosse, assisteremo all’emergere di un’economia da 11.000 miliardi di dollari. 

Per comprendere l’enorme opportunità nell’economia dell’idrogeno dobbiamo rivisitare la Chimica e richiamare  la tavola periodica degli elementi. Ve la ricordate ? L’idrogeno è l’elemento più leggero dell’universo: puoi inserire molti più dei suoi atomi in uno spazio finito rispetto a qualunque altro elemento della tavola periodica. Di conseguenza una fonte di energia a idrogeno sarà infinitamente più densa di energia di una fonte di energia realizzata con qualsiasi altra cosa.

Questo implica un enorme vantaggio:  le celle a combustibile a idrogeno saranno molto più leggere e trasportabili e questo porta a pensare una ricarica più rapida e autonomia decisamente maggiore rispetto alle attuali tecnologie.

Una volta che diventerà praticabile ed economicamente conveniente, le aziende produttrici di idrogeno saranno tra le più importanti nel mondo dell’energia. Ed è facile pensare che le azioni di idrogeno potranno essere alcune delle azioni tecnologiche con le migliori prestazioni .

 

Le domanda che possiamo porci sono : perchè adesso? Perchè non è stata introdotta prima questa tecnologia? Siamo pronti per usarla in sicurezza? 

Per cominciare possiamo dire che ci sono politiche favorevoli . Negli anni ’70 a nessuno importava della decarbonizzazione. Ora quasi tutti i paesi e le aziende del mondo hanno un obiettivo di zero emissioni nette entro il 2030, 2040 o 2050. E la guerra in Ucraina sottolinea solo la necessità di abbandonare la dipendenza dal petrolio e gas russo e sta spingendo i paesi di tutto il mondo a stabilire l’indipendenza energetica attraverso fonti di energia pulita.

Anche i costi dell’idrogeno sono crollati. Con la tecnologia avanzata e le economie di scala, i costi delle celle a combustibile a idrogeno sono diminuiti del 60% negli ultimi 10 anni. Gli esperti prevedono che questi costi scendano al di sotto dei costi delle batterie elettriche e dei motori a combustione entro pochi anni.

La tecnologia è notevolmente migliorata: le innovazioni tecnologiche e il calo dei costi delle energie rinnovabili hanno portato a una nuova era di produzione scalabile di “idrogeno verde”. Ora l’idrogeno può essere prodotto da fonti di energia rinnovabile, come il solare e l’eolico, a costi contenuti. Non dipende più dal gas naturale, storicamente utilizzato per produrre la maggior parte dell’idrogeno.

In altre parole, mentre la tavola periodica non è cambiata negli ultimi 50 anni, tutto il resto è cambiato. E per la prima volta in assoluto, tutti i fattori di crescita dell’idrogeno si sono presentati contemporaneamente.

Attualmente tutto il settore e tutti i titoli che trattano l’idrogeno sono acquistabili a prezzi super scontati e potrebbe essere una buona scommessa se si pensa che H2 sia il futuro dell’energia mondiale. 

Vediamo alcuni ETF e titoli che potrebbero dire la loro in questo campo nel prossimo futuro : 

 

 

Defiance Next Gen H2 ETF (NYSEARCA: HDRO)
Direxion Hydrogen ETF (NYSEARCA: HJEN)
Plug Power (NASDAQ:PLUG)
Bloom Energy (NYSE:BE)
FuelCell Energy Inc (NASDAQ: FCEL) 

Se guadagni con le nostre NEWS e ARTICOLI , fai una donazione per sostenerci e per darci l’entusiasmo di continuare nel nostro progetto.

Il sito è per te gratuito ma se vuoi offrirci una birra , uno spumante o una cena : saremo contentissimi! GRAZIE! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe to Social NETWORK

MaXiacO & MLego © 2021. All rights reserved.

* Il contenuto e le informazioni pubblicate da altogain.it sia sul nostro sito che sulle nostre piattaforme social non sono consigli di investimento o raccomandazioni per acquistare, detenere o vendere titoli.

* Non siamo responsabili dell’autenticazione del contenuto e / o delle informazioni che sono state pubblicate su qualsiasi canale di comunicazione attraverso il quale il nostro team condivide i contenuti.

* Le informazioni fornite dal team di Altogain.it sono intese esclusivamente a scopo informativo e sono ottenute da fonti ritenute affidabili. Le informazioni non sono in alcun modo garantite e, inoltre, l’accuratezza e la legittimità delle informazioni fornite non vengono verificate. Nessuna garanzia di alcun tipo è implicita o possibile laddove si tentino proiezioni di condizioni future relative ai titoli.

* Non ci sono membri del team di Altogain.it registrati come broker di sicurezza o consulenti per gli investimenti.

* Il team di Altogain.it, i suoi dipendenti, volontari e terze parti prendono parte alle attività di security trading. Nessuno è tenuto a partecipare all’acquisto o alla vendita di opportunità di investimento condivise su nessuna delle piattaforme di Altogain.it. Detti dipendenti, volontari e terze parti investiranno e scambieranno titoli a loro discrezione personale senza preavviso, in qualsiasi momento.
* Altogain.it non è responsabile per eventuali perdite o danni derivanti dall’utilizzo di una qualsiasi delle idee o strategie di investimento.

* Spetta completamente alla discrezione dell’individuo prendere decisioni in merito al trading o all’investimento in titoli.