REGISTRATI

LOG IN

L’idea nasce dalla mente del  magnate britannico Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin. Evidentemente la leggendaria etichetta discografica (Virgin Records) e le altre società del gruppo Virgin non lo stimolavano più.

Tutto inizia nell’ottobre 2011 quando nel deserto del Nuovo Messico viene inaugurato lo “Spaceport America“, il primo aeroporto spaziale della storia. La prima navetta entrata in servizio per il 2012/2013, è SpaceShipOne.

Dal lontano ottobre 2014, quando la navicella SpaceShipTwo è esplosa sopra il Deserto del Mojave poco dopo “lo sgancio” dall’aereo madre provocando la morte del copilota e il ferimento del pilota, è passato molto tempo e nel frattempo Virgin Galactic è cresciuta in tutto. Ieri 11 luglio 2021 è avvenuto il primo volo “turistico” della compagnia, che ha portato Richard Branson e altri tre passeggieri a circa 80 chilometri di altezza (dove secondo gli USA inizia lo “Spazio”).

La Virgin Galactic è al momento l’unica società quotata in Borsa che ha come core  business il turismo spaziale. Durante il corso del 2021 le azioni hanno fatto di tutto. Sono salite fino a metà di febbraio grazie all’euforia per i titoli dello spazio. Poi sono scese, beh in assenza di notizie sui test di volo della società c’era da aspettarselo. La nuova corsa  ha fatto schizzare il titolo da circa 15$ (quotazione del 13 maggio) grazie ad una notizia bomba: la Federal Aviation Administration (“FAA”) ha aggiornato la licenza di trasporto spaziale commerciale per consentire alla linea spaziale di far volare i clienti nello spazio. Aggiungiamo anche il successo di un nuovo test di volo, ed ecco spiegato il quasi +40% registrato nella sola giornata del 25 giugno. E dopo la “passeggiata” di ieri in mondovisione che fare con le azioni? Sappiamo benissimo che il movimento del titolo è legato alle notizie e sviluppi dei test di volo: lo scorso 2 luglio, dopo la notizia che Branson avrebbe volta nello spazio le azioni hanno portato a casa un altro +23%. Puntarci ora sembra tardi, ma Branson al pari del suo amico Elon Musk è un osso duro e ha deciso di serrare il ritmo dei test in modo da anticipare i primi viaggi spaziali dei clienti. Unica attenzione per noi investitori: al primo ritardo sui test o peggio ancora se ne dovesse fallire qualcuno si rischia un crollo  delle azioni. E’ chiaro che la società non naviga in buone acque anzi..è in rosso e lo resterà a lungo. A noi piacciono i pionieri e le opportunità! Forza Richard! GO GO GO. Altogain è dalla tua parte ma la scommessa sul titolo, ad oggi, non vale la pena.

Se guadagni con le nostre NEWS e ARTICOLI , fai una donazione per sostenerci e per darci l’entusiasmo di continuare nel nostro progetto.

Il sito è per te gratuito ma se vuoi offrirci una birra , uno spumante o una cena : saremo contentissimi! GRAZIE! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe to Social NETWORK

MaXiacO & MLego © 2021. All rights reserved.

* Il contenuto e le informazioni pubblicate da altogain.it sia sul nostro sito che sulle nostre piattaforme social non sono consigli di investimento o raccomandazioni per acquistare, detenere o vendere titoli.

* Non siamo responsabili dell’autenticazione del contenuto e / o delle informazioni che sono state pubblicate su qualsiasi canale di comunicazione attraverso il quale il nostro team condivide i contenuti.

* Le informazioni fornite dal team di Altogain.it sono intese esclusivamente a scopo informativo e sono ottenute da fonti ritenute affidabili. Le informazioni non sono in alcun modo garantite e, inoltre, l’accuratezza e la legittimità delle informazioni fornite non vengono verificate. Nessuna garanzia di alcun tipo è implicita o possibile laddove si tentino proiezioni di condizioni future relative ai titoli.

* Non ci sono membri del team di Altogain.it registrati come broker di sicurezza o consulenti per gli investimenti.

* Il team di Altogain.it, i suoi dipendenti, volontari e terze parti prendono parte alle attività di security trading. Nessuno è tenuto a partecipare all’acquisto o alla vendita di opportunità di investimento condivise su nessuna delle piattaforme di Altogain.it. Detti dipendenti, volontari e terze parti investiranno e scambieranno titoli a loro discrezione personale senza preavviso, in qualsiasi momento.
* Altogain.it non è responsabile per eventuali perdite o danni derivanti dall’utilizzo di una qualsiasi delle idee o strategie di investimento.

* Spetta completamente alla discrezione dell’individuo prendere decisioni in merito al trading o all’investimento in titoli.